VIP e disastri della chirurgia estetica

VIP e disastri della Chirurgia Estetica.

Non sempre il risultato è quello sperato o immaginato.

I disastri della chirurgia estetica sono numerosi e non risparmiano nessuno. Soprattutto quando gli interventi sono particolarmente invasivi o più d’uno, che si tratti di vip o di persone Disastri Chirurgia Esteticacomuni, la possibilità di trovarsi con un viso o un corpo stravolto dalla chirurgia è molto alto.

Chirurgia estetica per restare sempre giovani e per migliorare il proprio aspetto.

Questo è l’intento iniziale di chi si sottopone ad un intervento estetico. Molto spesso però capita che lifting, seni e nasi rifatti si trasformino in veri e propri disastri. Infatti, se in un primo momento l’operazione sembra essere stata un successo, può accadere che nel tempo il risultato deteriori o peggiori il proprio aspetto, sformando volti e corpi e creando una brutta copia di se stessi.

La chirurgia plastica è ormai una vera e propria ossessione, al punto che nessuno sembra essere esente dal ritocchino.

La mania per un aspetto perfetto e per la chirurgia estetica ha contagiato decine di star, internazionali ed italiane, che sembrano non voler accettare lo scorrere del tempo, ma anche persone comuni.
L’ossessione della perfezione estetica però si ritorce spesso contro chi ne abusa. La maggior parte dei vip che hanno fatto ricorso al ritocchino, oggi devono fare i conti con i disastri che la chirurgia estetica ha lasciato su di loro.

La galleria degli orrori estetici non ha fine: da Jackie Stallone a Meg Ryan a Jocelyn Wildenstein, la star americana che ha speso quasi 4 milioni di euro in chirurgia plastica, passando per Donatella Versace e Carla Bruni.

Anche numerosi uomini si sono rifatti con effetti disastrosi; tra questi il cantante Michael Jackson e l’attore Mickey Rourke.

Il jetset internazionale è oggi un tripudio di botox, seni e nasi rifatti, zigomi alzati. Tratti del volto stravolti ai limiti dell’umanamente concepibile e corpi che conservano ben poco della naturalezza del fisico originario.

Qualcuno è fortunato e il risultato è migliore del prima, ma molti altri avrebbero fatto meglio a dire no alla voglia di essere perfetti o di restare giovani.

I disastri da chirurgia estetica non passano inosservati e spesso è difficile correggere l’errore del chirurgo senza fare peggio.

Cosa ne pensate? Usate il box commenti per condividere le vostre impressioni!

Argomenti correlati