Sole e rughe: come proteggersi dopo l’esposizione

Sole e rughe sono una delle principali preoccupazioni femminili. Come prevenire gli effetti di questa combinazione estiva? Ecco alcuni consigli da portare sotto l’ombrellone per un’abbronzatura efficace senza correre il rischio di rovinare la nostra pelle.

Sole e rughe: tra invecchiamento precoce e benefici

Come sappiamo, il sole è una delle cause principali dell’invecchiamento cutaneo. Infatti, l’esposizione solare determina un’accelerazione dei processi epidermici a causa dell’azione dei raggi UV sulle cellule della nostra cute.

Per alcune zone del corpo, stare al sole è inevitabile. Collo, viso e mani sono alcune delle parti che, prima di altre, rischiano di mostrare prematuramente i segni dell’invecchiamento precoce. Cosa fare per evitare che l’esposizione solare rovini la pelle?

 Per fare in modo che sole e rughe non siano più in contrasto con il nostro relax estivo, è importante sapere come abbronzarsi correttamente. Infatti, una corretta esposizione al sole ha anche i suoi effetti positivi: migliora l’umore e contribuisce alla produzione di Vitamina D, importante per il corretto funzionamento di muscoli ed organi.

Sole e rughe: come abbronzarsi correttamente

Quali sono le precauzioni per evitare che il sole comporti la comparsa delle rughe? Scopriamo assieme i modi per contenere l’invecchiamento precoce della pelle causato da una dannosa esposizione solare.

Per prima cosa, l’idratazione. Prodotti a base di Burro di Karité o di Aloe Vera contribuiscono a nutrire la nostra pelle, rendendola più elastica. L’Olio doccia Bacche di Goji unisce in un’unica formula le proprietà antiossidanti e dermoprotettive delle bacche di Goji con le azioni emollienti e nutrienti tipiche di questi due ingredienti naturali.

All’uso di un prodotto idratante, bisogna unire il giusto consumo di acqua giornaliero, una dieta equilibrata e l’uso di creme protettive contro l’azione dei raggi UV. Anche usare una crema doposole può aiutare a contenere i segni negativi dell’esposizione.

L’articolo ti è stato utile? Hai altri consigli da condividere?

Argomenti correlati