4 mosse per risvegliare la pelle in primavera

4 mosse per risvegliare la pelle in primavera

La primavera è arrivata e il tepore delle belle giornate di sole ci fa tornare la voglia di uscire, quasi come se volessimo purificarci dopo il lungo inverno. Il nostro organismo sente questo bisogno, per eliminare le tossine e lo stress accumulati durante i mesi invernali. E ciò lo si nota anche dallo stato della nostra pelle, che dopo mesi di freddo, appare spenta e poco elastica.
Se anche voi vi sentite così, provate a ripartire con il piede giusto, affrontando la primavera nel migliore dei modi.

Ecco 4 mosse per risvegliare la pelle in primavera:

1. Eliminare le cellule morte con lo scrub.
Lo scrub è essenziale in primavera perché aiuta a rimuovere le cellule morte, risvegliando la pelle. Dopo questa operazione, infatti, la pelle apparirà subito migliorata perché avrà un aspetto più sano e più vivo.

2. Idratare e detergere la pelle con i prodotti giusti.
I prodotti per la detersione vanno scelti con cura: controllate sempre che nella lista degli ingredienti (INCI) non ci siano tensioattivi aggressivi (come “Laureth Sulfate” e “Lauryl Sulfate”) che possono irritare la pelle, sopratutto quella più delicata del viso e delle zone intime.

3. Mangiare frutta e verdura e bere molta acqua.
Si consiglia di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno ma tale quantità può variare in funzione delle condizioni esterne al nostro organismo. In genere non si dovrebbe scendere sotto un litro al giorno. Inoltre, è bene reintegrare l’organismo con minerali e vitamine assumendo frutta e verdura, per dare tonicità e vitalità a tutto l’organismo. I centrifugati misti di frutta e verdura sono ottimi per dare luminosità alla pelle.

4. Proteggere la pelle dal sole primaverile.
Il sole migliora l’umore generale, sia a livello psicologico che a livello ormonale ma non bisogna esporsi al sole in maniera incontrollata perché anche se il calore non è forte, l’effetto nocivo delle radiazioni solari è comunque sempre presente. Si consiglia dunque di non esporsi al sole improvvisamente e di proteggere sempre la pelle con un filtro solare.
La pelle, infatti, è ancora più delicata in primavera, perché è stata in “astinenza” dall’esposizione ai raggi solari a lungo ed è stata sottoposta a condizioni estreme come freddo, inquinamento e stress.

Argomenti correlati