Rimedi cattivo odore intimo

Consigli e rimedi contro il cattivo odore intimo femminile.

Rimedi cattivo odore intimo femminileI cattivi odori intimi femminili posso essere un grosso problema, che oltre a causare imbarazzo e frustrazione, spesso indicano infezioni o malattie dell’organismo.

Di rimedi per i cattivi odori dell’intimo femminile ne esistono diversi, fatti in casa o testati clinicamente, e in questa breve guida li analizzeremo entrambi.
Anche nei paesi industrializzati, molte donne si sentono in imbarazzo nell’affrontare questo argomento tabù, e preferiscono non rivolgersi a un ginecologo o a un medico specialista.

È importante prima di tutto sapere che questo problema interessa quasi ogni donna in un certo momento della sua vita, e che non denota sregolatezza o uno stile di vita sbagliato.

Spesso si avvertono forti odori vaginali anche se si è perfettamente sani. Semplicemente, a volte si sbaglia nel cercare di trattare con rimedi fai-da-te i cattivi odori intimi.
Perché spesso le cause di questi forti odori sgradevoli derivano da ciò che meno ci si aspetta: lavande vaginali, lavaggi troppo frequenti, indumenti troppo stretti o biancheria intima sintetica, così come alcune sostanze presenti nei saponi.

> Lavanda vaginale: quando è veramente utile?

È però anche possibile essere soggetti ad infezioni vaginali trasmesse per via sessuale od orogenitale. Se c’è stato un rapporto sessuale prima dell’evento, allora è possibile che siate affette da una infezione.

I rimedi per un cattivo odore intimo sono principalmente due, vediamoli.

Per una igiene normale e quotidiana della vagina, è sufficiente lavare le labbra con acqua e nient’altro. Bisogna ricordare che la vagina è un organo che si mantiene pulito da solo. Usando sapone od insistendo con lavande vaginali, ci si mette a rischio di infezione. La vagina è come un ricco ecosistema. Tutto deve coesistere in perfetto ma delicato equilibrio.

Se si usano molti saponi, prodotti antibatterici, o se si fanno bagni troppo caldi, o si va spesso in piscina, si usano assorbenti profumati, o si applicano delle creme troppo vicino alla vagina o un po’ di tutto questo, allora l’“ecosistema” della vagina può andare completamente fuori controllo.

Quando il cattivo odore vaginale si fa particolarmente pungente e sgradevole è bene sottoporlo al più presto all’attenzione del medico o del ginecologo.

Nel frattempo occorre evitare deodoranti e lavande vaginali “fai da te“, che oltre ad ostacolare la diagnosi potrebbero aggravare l’infezione.

Un rimedio per cattivi odori vaginali che si consiglia perché raccomandato dai migliori ginecologi è il detergente intimodermatologico antiodore Dermaplus.

Argomenti correlati