Per essere belle… NON bisogna soffrire!

Per essere belle… NON bisogna soffrire!

Vestirsi con abiti trendy e alla moda, indossare accessori diversi ogni giorno e truccarsi valorizzando il proprio viso fa parte dell’essere donna.

Femminilità è sinonimo di tutte queste azioni che la donna compie per apparire bella e stare bene con se stessa.
A volte però, nella ricerca dello stile giusto, noi donne non ci accorgiamo di mettere in secondo piano la nostra salute, soprattutto quella della pelle. Ecco alcuni utili consigli per conciliare moda, stile e bellezza e, allo stesso tempo, prendersi cura della propria pelle.

Moltissime donne riportano malesseri e disagi causati dall’abbigliamento o dagli accessori che indossano. I casi più gravi raccontano di donne con problemi di circolazione causati da abiti troppo stretti indossati a lungo, o con il mal di schiena dovuto all’uso continuo di tacchi vertiginosi.
Il problema più comune è quello legato ai tessuti sintetici. La maggior parte dei capi è realizzata con questo tipo di tessuti,molto pratici, comodi e leggeri, ma che, a differenza del cotone o delle fibre naturali, non lasciano traspirare la pelle. Va considerato che spesso, i tessuti sintetici contengono additivi che possono risultare irritanti per alcune pelli e scatenare, così, le dermatiti. Inoltre, se la pelle non respira si rischia di andare incontro a fenomeni di macerazione con conseguente irritazione, prurito, sviluppo di microrganismi e cattivo odore.

I tessuti sintetici andrebbero indossati il meno possibile e andrebbero assolutamente evitati nell’area intima. È molto frequente il rossore localizzato alla piega sotto la mammella, dovuto al reggiseno in sintetico. Oltretutto, l’eccessivo e frequente utilizzo di biancheria intima sintetica può causare un eccessivo ristagno di umidità, che a sua volta crea le condizioni ideali per la proliferazione di alcuni microrganismi come, per esempio, la Candida, o la Gardnerella.
Quando si utilizzano tessuti sintetici, è consigliabile seguire una corretta e attenta igiene quotidiana, da effettuare con detergenti delicati e avendo cura di idratare e lenire la pelle con prodotti non aggressivi.

Per quanto riguarda gli accessori, va ricordato che a volte gli orecchini di bigiotteria, alcuni tipi di cintura, calzature estive con inserti di metallo, possono provocare irritazioni o allergie, causati da metalli pesanti come nichel, cromo, cobalto e mercurio. Tali manifestazioni sono spesso accompagnate da prurito, arrossamenti, vescicole e gonfiore. Scegliere accessori di qualità e informarsi sui loro materiali e trattamenti, consente di limitare possibili allergie e irritazioni.

Infine, fate attenzione ai prodotti cosmetici per il make-up, prodotti struccanti e creme viso e corpo.

In condizioni di pelle sensibile o già irritata e allergica, si rischia di creare un “effetto tappo” sulla pelle, intossicandola ancor di più. In questi casi è preferibile evitare di truccarsi ogni giorno e scegliere i prodotti per la detersione e la protezione della pelle con molta attenzione, valutando anche l’inci (l’insieme degli ingredienti che compone il prodotto).

Argomenti correlati