Per una corretta igiene intima, scegli il tuo pH

Per una corretta igiene intima, scegli il tuo pH

Quanto conta l’igiene intima nella tua vita?

Abbiamo sentito i pareri di alcune donne come te.

Molte considerano l’igiene intima un atto di pulizia necessario e giornaliero.

Molte altre lo vedono come un gesto quotidiano, quasi come un piccolo rituale per dedicarsi a se stesse.

Quello su cui tutte sono d’accordo è l’importanza dell’igiene intima, quello che molte non sanno è che, a fare la differenza, è il detergente che si sceglie.

La toilette delle zone intime ci dona un senso di freschezza e di benessere, ma è importante soprattutto per prevenire piccoli disturbi e infezioni vaginali: mantenere in buona salute l’apparato genitale significa conservare attivi i meccanismi fisiologici di difesa che agiscono contro lo sviluppo di microrganismi patogeni. Per conservare le naturali difese dell’apparato genitale è fondamentale scegliere il detergente adatto a rispettare il proprio pH fisiologico, che cambia in base all’età e alle condizioni fisiche della donna. Vediamole una a una.

In età prepubere e nel periodo pre e post-parto, si determinano dei grossi cambiamenti a livello delle zone intime, per cui diventa necessario detergere con delicatezza la zona intima esterna, dando nutrimento e idratazione tali da garantire l’equilibrio del pH. Per queste fasi della vita, è ideale il detergente intimo Dermaplus Sensitive che, grazie all’Aloe Vera, al Gluconolattone e al Lactococcus Ferment idrata e lenisce le zone intime.

Durante la menopausa, le zone intime necessitano di un’azione emolliente, idratante e protettiva perché sono caratterizzate da un’eccessiva secchezza. Il detergente Dermaplus ideale è l’intimo Emolliente che mantiene il pH delle parti intime grazie a un complesso idratante a base di Aloe Vera, Saw Palmetto, Baobab e Fiori di Loto.

Durante la gravidanza, il ciclo e nei casi in cui sia necessario seguire terapie ginecologiche, l’equilibrio del pH è mantenuto contrastando la proliferazione batterica. Dermaplus detergente intimo con Antibatterico è l’ideale in questi casi, perché contiene Triclosan, principio attivo che salvaguarda la flora batterica e il Bacillo di Doderlein, creando un ambiente sfavorevole alla crescita di batteri e funghi.

In età fertile è necessario mantenere inalterata la naturale acidità delle parti intime esterne. Il detergente intimo Dermaplus Antiodore è stato creato appositamente per questo periodo della vita ed è adatto a un uso quotidiano perché grazie alla presenza di Lipacide™ e degli Oli essenziali di Limone e Melissa, contrasta la formazione dei cattivi odori.

Il periodo dell’infanzia non va sottovalutato: in questo caso l’igiene intima è importante per mantenere il pH nei valori ottimali e contrastare i primi fastidi intimi. Per le bambine tra i 4 e i 13 anni, il detergente ideale è l’intimo Giovanissime, che grazie all’Olio di Neem e all’Estratto di Propoli, crea un ambiente ostile alla crescita batterica.

In tutti gli stadi della vita di ogni donna, vale comunque una regola generale nella scelta del detergente: l’intimo non deve essere troppo aggressivo, non deve fare troppa schiuma e non deve contenere profumo con allergeni. Tutti i detergenti Dermaplus seguono queste regole ed è proprio quello che li contraddistingue dagli altri detergenti in commercio.

Infine, diamo un rapido sguardo alle regole per una corretta toilette delle zone intime, rispondendo alle domande che spesso ci sentiamo chiedere.

Quante volte è necessario lavarsi?

Non è importante la frequenza dei lavaggi, ma il momento in cui è necessario lavarsi, ovvero dopo tutte le attività che aumentano la sudorazione e ci rendono più vulnerabili alle infezioni (dopo i rapporti sessuali, nel periodo mestruale, in gravidanza, in menopausa e dopo aver praticato sport o frequentato saune e piscine).

Quanto è importante l’asciugamano personale?

Moltissimo: occorre usare sempre un asciugamano assolutamente personale e cambiarlo spesso, per evitare che diventi un veicolo di germi. Inoltre bisogna asciugarsi accuratamente, perché l’umidità favorisce il proliferarsi dei batteri.

Quanto influisce la scelta della biancheria intima?

Si consiglia di utilizzare sempre biancheria intima di cotone perché le fibre sintetiche non lasciano respirare la pelle. Per lo stesso motivo si sconsigliano indumenti troppo stretti o sovrapposti, che possono aumentare l’umidità contribuendo così al rischio di infezioni.

A tutti questi consigli possiamo aggiungere due regole generali per mantenere il proprio benessere: seguire una dieta equilibrata (evitando l’abuso di bevande gassate e dolci) e praticare regolare attività fisica.

Qualora dovessero insorgere problemi specifici, è sempre meglio consultare il proprio ginecologo.

Argomenti correlati