Doccia in piscina e in palestra: come proteggersi

Farsi la doccia in palestra, soprattutto dopo un duro allenamento, è molto importante per lavare via il sudore, la stanchezza e rilassare la muscolatura.

Prima della doccia:

Abbassa la temperatura corporea. Sarebbe opportuno rilassarsi 10 o 15 minuti, magari con qualche esercizio di respirazione. Se si suda mentre si fa la doccia si rischia di raffreddarsi subito dopo.

Dopo aver abbassato la temperatura corporea, corri in doccia. Il sudore o il cloro in caso di piscina sono molto dannosi per la pelle e necessitano di essere lavati via.

Durante la doccia:

  • La temperatura dell’acqua: una doccia calda rilassa i muscoli affaticati e asciuga maggiormente la pelle lavando via gli oli. La doccia fredda riduce l’infiammazione e può accelerare il recupero, un vero shock per il tuo sistema. E quindi? Il miglior compromesso è quello di alternare acqua calda e fredda.
  • Scegli i prodotti giusti per il beauty della palestra, te li abbiamo consigliati in questo post.

Previeni l’insorgere di infezioni:

  • usa sempre il tuo sapone, il tuo shampoo e il tuo rasoio;
  • non scambiare mai il tuo asciugamano o accappatoio con altri;
  • non poggiare il corpo sulle pareti della doccia.

Fai attenzione ai piedi. È frequente nelle palestre e nelle piscine un’infezione micotica nota col nome di piede dell’atleta. Indossa sempre delle infradito o ciabatte di gomma nella doccia e negli spogliatoi. Toglile solo per lavarti bene i piedi e, subito fuori dalla doccia, asciugali molto bene prima di indossare le calze e le scarpe.

Dopo la doccia:

Asciugati accuratamente. Non strofinare energicamente l’asciugamano o l’accappatoio per asciugarti. Al contrario, sii molto delicato, utilizzando uno dei due teli come tamponi. Occorre prestare particolare attenzione alle piaghe interditali e inguinali: solitamente sono le parti che si tende a sorvolare e sono proprio quelle dove i funghi attaccano di più.

Per restare aggiornata sui nostri blog post, segui la nostra pagina Facebook!

Argomenti correlati