Dermatite seborroica e cambio di stagione: cosa succede in autunno

Chi soffre di dermatite seborroica sa molto bene questo disturbo è soggetto a un forte andamento stagionale. Se in estate il sole e il mare hanno un effetto benefico sulla nostra pelle, il repentino calo di temperature mette a dura prova i suoi sistemi di autoregolazione e la pelle diventa più sensibile e più secca dopo l’esposizione al sole estivo.

Ma quali sono le principali cause di questo peggioramento?

  • Stress da rientro: spesso sottovalutato, il rientro in ufficio che coincide con l’abbassamento delle temperature e il ritorno alla routine è un passaggio stressante per la nostra vita;
  • Stress cutaneo: non solo la nostra mente, ma anche la nostra pelle risente delle condizioni ambientali sfavorevoli come il riscaldamento e il continuo passaggio da un ambiente caldo ad uno freddo;
  • Polvere e smog: Per chi vive in città, uno dei nemici peggiori è lo smog, fonte di numerose problematiche per la pelle, in particolare la cute dei capelli ed il viso.

Come fare quindi per contrastare il peggioramento della dermatite seborroica in autunno?

  1. Detersione

Per la pelle affetta da dermatite seborroica una corretta detersione rappresenta una regola di primaria importanza. I prodotti utilizzati per la detersione quotidiana devono possedere proprietà lenitiverestituenti idratanti, contrastando l’insorgenza di fenomeni irritativi e infiammatori.

  1. Benessere mentale

Essendo lo stress tra i fattori che favoriscono l’insorgenza o il peggioramento della dermatite seborroica, è importante cercare di contrastarlo nei limiti del possibile. Stare all’aria aperta rappresenta uno degli accorgimenti migliori per combattere ansia e tensione emotiva.

Leggi anche: 5 consigli per stare bene in autunno

  1. Alimentazione 

La salute della nostra pelle inizia a tavola. Un principio che è ancora più importante per chi soffre di malattie cutanee, come la dermatite seborroica. Evitate cibi fritti, formaggi stagionati, alimenti piccanti o troppo speziati, insaccati e dolci. Tutti questi alimenti contribuiscono ad aumentare la secrezione sebacea o l’irritazione cutanea. Largo spazio invece a frutta e verdure frescheper l’apporto di vitamine e di sali minerali, nutrienti fondamentali per la salute della pelle.

Essenziale per la cute con dermatite seborroica risulta bere molta acqua. L’ideale sono almeno due litri al giorno, da affiancare possibilmente a tisane e a centrifugati di frutta e verdura fresche. Alcolici e bevande dolcificate vanno invece messe da parte.

Argomenti correlati