Come si formano i nodi?

È da secoli che i nodi vengono al pettine ma, alle volte, disciplinare i capelli richiede un po’ di fatica. Cosa possiamo fare per evitare di litigare ogni giorno con la nostra chioma? Partire dal principio: capire come si formano i nodi per evitare di strapparci i capelli!

Come si formano i nodi

Ricci, lisci, corti o lunghi non importa, i nodi non conosco limiti. Nascono dal cambiamento della struttura del nostro capello, nello specifico, compaiono quando è in atto una desquamazione dello strato più esterno, la cuticola.

Il sollevamento delle squame del capello impedisce il naturale scorrimento delle fibre di cheratina. Tanti lavaggi, asciugature aggressive e movimenti di pettine non proprio delicati possono indebolire ancora di più il capello già danneggiato. A causa di tutto questo, le squame si incastrano l’una con l’altra dando origine ai nodi tra i capelli.

Quindi, i nodi si formano quando la nostra chioma sta soffrendo per colpa di manovre sbagliate di lavaggio o asciugatura, a causa degli agenti atmosferici e alla poca attenzione nella scelta dei prodotti, determinando così uno sfibramento e la successiva desquamazione.

Come prevenire la formazione di nodi tra i capelli

Bisogna partire dal lavaggio. Per evitare la formazione dei nodi, non concentratevi solo sulla lunghezza ma anche sulla cute. In questo modo eviterete la formazione del nodo dall’inizio alla fine. Pettinate la chioma con delicatezza e, mentre la asciugate, non tenere il phon troppo vicino al capello, in modo tale che il calore non aumenti il processo di desquamazione.

Prima di andare a letto, fatevi una bella treccia, così rimarranno ben ordinati e non si annoderanno. Abbiamo parlato di prodotti. Quali usare? Noi consigliamo uno shampoo che rispetti la cute e che combatta la forfora che può intasare i bulbi capillari. Per saperne di più clicca qui

Argomenti correlati