Allergie da contatto al nichel

Cosa sono le allergie da contatto al nichel?

A volte i cosmetici possono presentare, a causa di contaminazioni accidentali, tracce di nichel.

Questa sostanza può provocare reazioni negative da parte dell’organismo, come le allergie da contatto al nichel.

Perciò è fondamentale conoscere questo tipo di disturbo e saper scegliere prodotti affidabili e testati.

Definiamo che cosa sono le allergie da contatto al nichel:

In alcuni individui il corpo reagisce in maniera anormale quando entra a contatto con questo metallo. Si calcola che il 10 per cento delle donne occidentali soffra di questo disturbo (mentre la stima per gli uomini è inferiore e si attesta al 2-3 per cento).

Occorre fare molta attenzione, perché questa sostanza è diffusa in molti oggetti di uso comune, come orecchini, piercing, monete, detersivi, tinture per capelli e cosmetici, come ombretto e mascara.

Allergie da contatto al nichel

Sintomi allergie da contatto al nichel

Le allergie da contatto al nichel si manifestano sotto forma di dermatite o, nel caso di un contatto prolungato, con un eczema: la pelle si squama e si creano vescicole, che possono rompersi e generare delle croste. L’unico modo per diagnosticare con sicurezza questa affezione è il patch test medico: se l’esame è positivo, occorrerà prestare attenzione agli oggetti che possono contenere nichel.

Questo metallo può essere presente anche nei cosmetici.

Tuttavia il nichel non è un ingrediente di questi prodotti e quindi non compare sulle etichette. Si tratta infatti di una sostanza vietata nel mondo cosmetico. Eppure, a causa della non purezza degli ingredienti utilizzati o dell’impiego di strumenti non adeguati, possono esservi delle contaminazioni, rischiando dunque di provocare allergie da contatto al nichel.

I prodotti Dermaplus sono “Nickel Tested”

Sebbene non esista l’obbligo di testare l’accidentale presenza di nichel nei cosmetici, Dermaplus prevede una serie di controlli per assicurarsi l’assenza di contaminazioni sopra una certa soglia.

I prodotti nickel tested sono stati analizzati in modo da verificare che la quantità di nichel presente nei prodotti sia trascurabile. In questo modo, il rischio di sviluppare allergie da contatto al nichel risulta ridotto.
Questi test, dunque, non assicurano l’assoluta assenza del metallo, cosa impossibile da garantire, ma testimoniano che nei cosmetici questa sostanza sia presente solo in tracce infinitesimali.

Per maggiori informazioni sulle allergie da contatto al nichel, visita il sito di Dermaplus!

Argomenti correlati